Puntelli - Ceresa Mauro Photographer

MAURO CERESA
PHOTOGRAPHER
MAURO CERESA PHOTOGRAPHER
Vai ai contenuti
QUELLE FOTOGRAFIE, UN RACCONTO CHE PROFUMA DI ARTE
 
Di Giammarco Puntelli - Critico d’Arte

Fare fotografie è un gesto, convenzione o arte dipende dal cuore, sensibilità e capacità di chi preme quei tasti.
In vent’anni di critica d’arte, direzione di eventi e manifestazioni ho visto il lavoro di tanti fotografi. Ho visto tante foto che mi riportavano un’opera d’arte, un’immagine di un momento ad un’inaugurazione.
Mauro Ceresa fa un altro lavoro, è all’interno di un’altra missione.
L’ho conosciuto grazie ad Elvino Motti. L’ho visto lavorare e ho visto le sue foto. Ho compreso cosa significa passione, professionalità e sensibilità in quel mestiere. I suoi lavori hanno tre caratteristiche che notiamo nei grandi fotografi, spesso quelli che ci raccontano per immagini le guerre, con i sentimenti, la disperazione, i volti che rispecchiano quelle triste realtà.
Facendo anche il giornalista, ho capito che gli inviati di guerra devono avere una professionalità e una sensibilità unica nel raccontare il tutto con uno scatto.
In Mauro Ceresa ho visto tutto questo.
Riconosco in lui una grande capacità tecnica. Questa è necessaria ma non basta a raccontare arte complicata come quella di Elvino Motti o di altre situazioni.
Ecco in Mauro le altre due caratteristiche: la grande passione nella ricerca dell’attimo giusto e quella sensibilità di cogliere l’essenza dell’opera un’arte, del gesto dello scultore.
In lui un altro talento: l’abilità del racconto in sintesi.
Se a noi critici occorrono pagine e tante parole per far comprendere il gesto dell’artista, Mauro riesce a farlo in un unico scatto.
Occorre essere artisti per riconoscere e trasferire l’emozione dell’arte e Mauro Ceresa ci riesce completamente, narratore silente di momenti eterni.
________________________________________________________________________

“Mauro Ceresa conosce l’arte perché egli stesso la vive. Capace di cogliere l’attimo irripetibile e il senso segreto dell’opera, con le sue immagini fa emergere emozioni e sentimenti e soprattutto un punto di vista diverso. Riesce a cogliere e a svelare meccanismi e nature inedite, a partire dalla sua attenzione verso le creazioni del maestro Elvino Motti.
Per comprendere e trasmettere l’essenza occorre scendere  fino in fondo alla comprensione e Mauro Ceresa riesce a farlo, infatti sono firmate da lui tante immagini manifesto dei miei eventi.
Mi fido di lui perché sa cogliere l’invisibile”.
 
Testo tratto da un intervento pubblico di Giammarco Puntelli  - 2019
________________________________________________________________________

Un fotografo quando ci fornisce una visione inedita di un fatto, di un oggetto, di un'opera d'arte, ci regala un nuovo profilo del mondo e della vita
Il fotografo lascia spazio all'artista e al maestro che si cela nel suo spirito.
Senza la genialità e la sua visione, questi eventi non sarebbero gli stessi ......
Mauro Ceresa gioca e pensa da illusionista.
 
Testo tratto da un intervento pubblico di Giammarco Puntelli - 2020
_______________________________________________________________________

MAURO CERESA - «DENTRO LA MATERIA »

Di Dominique Stella - Critico d’Arte

Le foto di Mauro Ceresa in Mostra, rappresentano l’aspetto più intimo dell’arte di Elvino Motti.
Dal 2010 il fotografo, affascinato dal lavoro dello scultore, ha dedicato intere serie di scatti che, al di là della rappresentazione specifica dell’oggetto, entrano nell’anima viva delle sculture e mettono in rilievo le forme, i volumi, i contrasti materici, l’esplosione dei colori, dal particolare più invisibile, alla trasparenza luminosa, come se volessero unirsi all’enigma che presiede alla creazione dell’opera.
Il lavoro fotografico svela una sensibilità particolare alle impressioni quasi invisibili dell’arte di Elvino Motti.
La realtà che ci circonda, così poco propizia al sogno, richiede solo uno sguardo che la renda malleabile e intelligibile.
Un universo onirico è là, a portata d’occhio.
La materialità dell’opera interpretata dalla lettura fotografica si ricostruisce attraverso la nostra percezione delle immagini che ci rivela una visione diversa della semplice visione.
Crea un’altra illusione che nasce dallo scatto fotografico.
La conoscenza visiva non è nulla senza questa intensità che la sollecita, che si diffonde, si concentra e si focalizza in una trasparenza che la luce idealizza.
Questo gioco, questo approccio onirico evidente al primo sguardo, che abita le trasparenze, le astrazioni, le opere esplosive, i contrasti colorati delle forme edificate nell'attenzione particolare alla luce e alla materia, in armonia con il soggetto, definisce, come lo sottolinea Mauro Ceresa, « l’arte di fotografare l’arte ».
________________________________________________________________________
MAURO  CERESA  PHOTOGRAPHER
Via Roma, 2 - Dongo CO - ITALY  |   P.IVA:  0128710133
copyright 2015-2022 - studio ceresa - all right reserved
Torna ai contenuti